II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (19 GENNAIO 2020) – INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE EUCARISTICA

0 12

 

La liturgia di questa domenica, attraverso il brano del Vangelo di Giovanni, ci invita a riflettere
sulla figura del Battista. È proprio lui che riconosce Gesù come “l’Agnello di Dio”, colui che è venuto tra di noi per liberarci dalla schiavitù del peccato.

Con la sue parole vuole riportarci indietro nel tempo e comunicare a ciascuno di noi qualcosa di veramente importante che ci unisce al popolo al quale egli appartiene.

La missione di Gesù liberatore, egli ci dice, si accomuna a quanto già accaduto agli Ebrei liberati dalla schiavitù egiziana, anche se ha un significato più profondo: Egli è venuto tra noi per cancellare, non solo il peccato degli uomini ma anche e una volta per tutte il peccato del mondo intero.

Lascia una risposta